MUSEO DELLA FIGURINA DI MODENA

6 light(0).jpg

World Masterpiece Theater
Dalla letteratura occidentale all’animazione giapponese

3 marzo-22 luglio 2018
inaugurazione con visita guidata: venerdì 2 marzo 2018, ore 18.00

Museo della Figurina di Modena
Palazzo Santa Margherita, corso Canalgrande 103

Venerdì 2 marzo 2018 al Museo della Figurina di Modena inaugura World Masterpiece Theater. Dalla letteratura occidentale all’animazione giapponese, a cura di Francesca Fontana. Si tratta dell’ultimo episodio della serie di mostre 80-90. Televisione, musica e sport in figurina, percorso espositivo ideato da Thelma Gramolelli, iniziato nel 2014 per indagare un periodo cruciale della storia della figurina, caratterizzato dall’irrompere della televisione commerciale nei diversi ambiti della vita sociale. Negli anni Ottanta e Novanta, infatti, i cartoni animati giapponesi compirono una vera e propria rivoluzione estetica e narrativa che ha influenzato generazioni di bambini, oggi trentenni e quarantenni, anche mediante il merchandising delle figurine. Continua a leggere “MUSEO DELLA FIGURINA DI MODENA”

Annunci

FUMETTI NEI MUSEI A ROMA

image001.png

Mibact, domani presentazione del progetto Fumetti nei Musei, alla presenza del ministro Franceschini

Domani, mercoledì 21 febbraio, alle ore 11.00 il Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Dario Franceschini parteciperà alla conferenza stampa di presentazione del progetto e della mostra “Fumetti nei Musei”: 22 storie a fumetti nei musei italiani. Continua a leggere “FUMETTI NEI MUSEI A ROMA”

JTQ JUNJI TANIGAWA

imagemail.jpg

Tokyo, metropoli ricchissima di storia, arte e suggestioni, mostra l’arte anche in luoghi inaspettati.

La cultura e le arti visive, la bellezza e la raffinatezza del fare giapponese creano tensioni positive in tutta la città, la fruizione continua di forme d’arte diviene ancora più emozionante quando, come nel caso del Park Hotel Tokyo, diviene anche un’emozione privata, come avere un museo personale. Qui non si osserva semplicemente il lavoro dell’artista, ma si entra nel pieno della cultura giapponese. Continua a leggere “JTQ JUNJI TANIGAWA”

TORINO: FAIRY TALES ALLA GALLERIA FEBO E DAFNE

2afc8ca3-9580-46d4-a439-75fa0a140b67.jpeg

Mostra Personale 22 febbraio – 31 marzo 2018
Galleria Febo e Dafne Via Della Rocca 17 – Torino

Inaugurazione Giovedì 22 febbraio 2018
Dalle ore 18.00 alle 21.00

La mostra personale, curata da Valentina Rippa, presenta per la prima volta a Torino l’artista londinese.

Torino, 30 gennaio 2018 – La personale Fairy Tales alla galleria Febo e Dafne presenta per la prima volta a Torino l’artista londinese Rachel Schwalm. La mostra, a cura di Valentina Rippa, è una suggestione fiabesca in cui il gusto vintage delle carte da parati originali di inizio ‘900 incontra una raffinatissima pittura figurativa. Il ciclo delle Fairy Tales è una ricerca che l’artista persegue dal 2015, in occasione della mostra a Torino saranno presentati due lavori inediti. Continua a leggere “TORINO: FAIRY TALES ALLA GALLERIA FEBO E DAFNE”

GIAPPONE. STORIE D’AMORE E DI GUERRA

kjacelbghajagoem.jpg

Una grande mostra dedicata al Giappone classico: da Hiroshige a Utamaro, da Hokusai a Kuniyoshi, tutti i più grandi artisti dell’Ottocento giapponese saranno esposti a Palazzo Albergati dal 21 marzo al 29 luglio.

Palazzo Albergati, Bologna
21 marzo – 29 luglio 2018

Geisha e samurai, donne bellissime ed eroi leggendari, attori kabuki, animali fantastici, mondi visionari e paesaggi bizzarri sono i protagonisti della mostra Giappone. Storie d’amore e di guerra. Continua a leggere “GIAPPONE. STORIE D’AMORE E DI GUERRA”

FIRENZE: SENZA MENZOGNA? DI ALESSANDRO GAGGIO

033bde8e-d6e5-4f8d-9dbe-7b08ea83c2c1.jpg

Inaugura venerdì 16 febbraio 2018 dalle ore 19,30 allo Studio Greci la mostra site-specific Senza Menzogna? di Alessandro Gaggio. Fino al 26 febbraio sarà visibile il nuovo lavoro dell’artista che consiste in una una serie di sculture realizzate in terraglia smaltata a cristallo.

Punto di partenza l’ordine anarchico della Cripta dei Cappuccini di Palermo, la cui estetica concede al visitatore di immaginare l’esistenza degli “ospiti”. La cripta di Alessandro è però assolutamente laica, non atea. I personaggi si muovono con ironia e malinconia tra i loro ricordi e immersi nella proiezione di una vita mai veramente conclusa. Finalmente liberi di crearsi una realtà ovunque essi vogliano, alcuni consapevoli del trapasso, altri in un limbo che non richiede spiegazioni. Continua a leggere “FIRENZE: SENZA MENZOGNA? DI ALESSANDRO GAGGIO”