CORSI, INCONTRI E WORKSHOP DI FOTOGRAFIA DI RINO GIARDIELLO – NADIR MAGAZINE

Non si tratta di una novità perché gli “Incontri di Fotografia di Nadir Magazine” sono iniziati nel lontano 2000 (dalla testatina dell’epoca si vedono quanti capelli bianchi in meno) e procedono senza interruzioni da quella data, singolarmente o come “Nadir Magazine”.

I diversi professionisti che vi sono coinvolti, oltre a collaborare da sempre con Nadir, già svolgono per loro conto incontri, lezioni, stage e workshop. Una lunga esperienza maturata sul campo in oltre un ventennio.

Rino Giardiello non ha bisogno di presentazioni in ambito fotografico: una lunga carriera come professionista, direttore della rivista fotografica Nadir Magazine, Sigma Ambassador ed uno dei maggiori esperti tra i professionisti che utilizzano il sensore Foveon, docente di fotografia presso numerosi Istituti, Associazioni e Università. Ha tenuto un proprio Laboratorio di Fotografia durante tutta la durata dell’Olivewood Fest 06 in Giffoni, poi “Volti e Gesti” durante il Premio Troisi 2004 sino a “Vedere l’invisibile” presso la facoltà di Architettura di Napoli nel 2007, workshop ripetuto quest’anno on-line a causa del Covid. Nel 2018 e 2019, due anni ricchi di incontri dal vivo nelle città di Torino, Milano, Isernia, Matera, Pescara, l’esclusiva della presentazione della nuova Sigma fp, Roma e Lugano.

Dai workshop dal vivo a quelli on-line, da quelli di gruppo a quelli one-to-one, è un docente sempre attento, meticoloso ed in grado di spiegare con grande semplicità anche i concetti più difficili.

Dalle basi della Fotografia agli argomenti più specializzati, lezioni e corsi sempre coinvolgenti, mai noiosi.

“Essere un bravo fotografo – dice Elisabetta Canevarolo – non significa essere anche un bravo maestro. Spesso nei corsi l’insegnante tende a condizionare con il proprio stile la formazione degli allievi, Rino Giardiello invece fornisce i mezzi per sviluppare e accrescere il proprio”.

Alcuni corsi in programma:

  • L’Arte del Vedere.
  • Vedere l’Invisibile.
  • Il Foveon: tutto quello che avreste voluto sapere e non avete mai osato chiedere.
  • I sensori. Excursus sui supporti sensibili atti a raccogliere la luce. Pregi e difetti di ogni soluzione. Sensori “creativi”.
  • Cogliere la luce 1. Capirla. Muoversi. Sceglierla.
  • Cogliere la luce 2. I colori della luce.
  • La fotografia di viaggio 1. Un mix tra reportage, foto di architettura e street photography. Tornare a casa con foto non banali. Gli scatti migliori con la luce migliore.
  • La fotografia di viaggio 2. Cogliere la luce, cogliere l’attimo, cogliere le forme ed i colori. Portare a casa le sensazioni e le emozioni anche per chi guarderà le foto.
  • Le basi della fotografia. Capirle in modo intelligente in modo da allenare il proprio cervello ad andare avanti in maniera autonoma. Regole di base, tecnica e, soprattutto, imparare a vedere.

Per maggiori informazioni sui corsi, la durata, i costi, la personalizzazione di corsi one-to-one, non esitate a contattarci tramite e-mail: nadir-at-nadir.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...