MOSTRA UNDER WATER

image.png

La mostra Under Water, che segue temporalmente il progetto intitolato Post-Water (presentato al Museo Nazionale della Montagna di Torino), arriva al Filatoio di Caraglio come ampliamento e completamento di una riflessione su un tema di grande urgenza collettiva: l’acqua.

Pensata come un viaggio in bilico tra passato, presente e futuro, la narrazione della mostra evita di soffermarsi unicamente sulle problematiche idriche nell’era dell’Antropocene e su quelli che possono essere gli scenari di un futuro “post-water”. Piuttosto, cerca di compiere una riflessione sul concetto di “under water”, da intendersi come capacità dell’uomo di risintonizzarsi con i ritmi naturali, al fine di agevolare un processo di mitigazione del cambiamento climatico.

Rientrano in questo senso le Nature Based Solutions (NBS) che, assieme alle grey solutions fornite dall’ingegneria umana, vanno intese come soluzione di fondamentale importanza per rispondere alla urgenti sfide in materia di acqua del prossimo futuro. Ed è in questo contesto che si inserisce il progetto Acquaviva, finanziato nell’ambito del bando “Interventi Faro” della Fondazione CRC e di prossima realizzazione nell’area dell’ex Polveriera di Bottonasco a Caraglio. Una realtà che mette in evidenza la riflessione in atto in questo territorio in materia di acqua. Come ogni altro luogo, anche la montagna deve imparare a rispondere alle sfide imposte dal cambiamento climatico, individuando nuovi sistema di raccolta, stoccaggio e gestione delle risorse idriche, che sappiano rispondere il più possibile alle necessità funzio- nali ed etiche per le generazioni che verranno.

Il progetto, a cura di Daniela Berta e Andrea Lerda, è realizzato grazie alla collaborazione scientifica dei ricercatori del Dipartimento di Ingegneria per l’Ambiente, il Territorio e le Infrastrutture del Politecnico di Torino, dell’Istituto di Scienze dell’Atmosfera e del Clima del Consiglio Nazionale delle Ricerche (ISAC-CNS) di Torino, del Centro Unesco di Torino e di Ydro Nexus. La mostra, realizzata con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, in collaborazione con Fondazione ARTEA, Fondazione Filatoio Rosso, Comune di Caraglio, sarà visitabile fino al 29 settembre 2019.

The exhibition Under Water, that temporally follows the project titled Post-Water (presented at the Museo Nazionale della Montagna in Turin) arrives at the Filatoio di Caraglio as an extension and completion of a reflection on a theme of great collective urgency: water.
Conceived as a journey between past, present and future, the narrative path of the exhibition uniquely avoids analyzing idrological problems in the Antropocene Era and those that can be considered as scenarios of a “post-water” future. Rather, it seeks to make a reflection on the concept of “under water”, to be understood as man’s ability to reattune itself with the natural rhythms, in order to facilitate a mitigation process of climatic change. This are the Nature Based Solutions (NBS) which must be understood, together with grey solutions provided by human engineering, as a fundamental opportunity to respond to the urgent water challenges of the foreseeable future.
It is in this setting that is inserted “Acquaviva”, a project financed by the CRC Foundation in the context of the “Interventi Faro” announcement and of future realization in the ex Polveriera of Bottonasco in Caraglio area. A reality that highlights the reflection on water which is taking place in this geographical area. Like any other place, mountain regions must learn to meet the challenges posed by climate change, identifying new systems for collecting, storaging and managing water resources, which can respond as much as possible to the ethical and functional needs for generations to come.

The project, curated by Daniela Berta and Andrea Lerda, is supported by the scientific collaboration of the researchers of the Dipartimento di Ingegneria per l’Ambiente, il Territorio e le Infrastrutture del Politecnico di Torino, the Istituto di Scienze dell’Atmosfera e del Clima del Consiglio Nazionale delle Ricerche (ISAC-CNS) di Torino, the Unesco Center in Turin and Ydro Nexus. The exhibition realized with the sustain of the Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo and the collaboration of Fondazione ARTEA, Fondazione Filatoio Rosso, Comune di Caraglio, is open until the 29 September 2019.

Copyright © 2019 PLATFORM GREEN, All rights reserved.
WWW.PLATFORMGREEN.ORG

Our e-mail address is:
info@platformgreen.org

Our website address is:
http://www.platformgreen.org

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...