CHE GUEVARA. TU Y TODOS

Schermata 2017-11-21 alle 13.18.58.png

UNA MOSTRA SORPRENDENTE, UNA GRANDE NARRAZIONE ALLA FABBRICA DEL VAPORE, A MILANO, SULLA STORIA E LA VITA DEL CHE “UOMO” E ” PERSONAGGIO STORICO”.

A CINQUANT’ANNI DALLA SUA MORTE, UN PERCORSO AFFASCINANTE GRAZIE A MIGLIAIA DI DOCUMENTI E MATERIALI D’ARCHIVIO DEL CENTRO STUDI CHE GUEVARA A L’AVANA, ANCHE INEDITI, E ALLE PIU’ MODERNE TECNOLOGIE.

“[…] Molti mi considereranno un avventuriero e questo sono, solo che di tipo diverso: uno che rischia la pelle per dimostrare le proprie verità. …”

(Che Guevara, lettera ai genitori – 1965)

Il 9 ottobre del 1967 Ernesto Guevara, catturato in Bolivia insieme ai compagni di guerriglia, dopo un lungo interrogatorio,

viene assassinato nel piccolo villaggio de La Higuera.

Gli scatti dei fotografi che ritraggono il suo corpo steso su un tavolo all’ospedale di Vallegrande fanno il giro del mondo, così come

l’annuncio della sua morte da parte di Fidel Castro.

Il combattente, l’eroe, se n’era andato ma il suo ricordo e il suo mito sarebbero rimasti intatti fino ad oggi.

A cinquant’anni dalla sua morte dal 6 dicembre 2017 al 1 barile 2018 (anno in cui ricorrono i novant’anni dalla nascita) a Milano alla Fabbrica del vapore, una mostra spettacolare e di grande narrazione ci porterà dentro la Storia, a vivere dli avvenimenti cruciali e il mito del Che,

ma anche a scoprire l’uomo, i suoi affetti, gli ideali e i turbamenti, grazie al ricchissimo e in parte inedito materiale di archivio

del centro Studi Che Guevara a L’Avana e ai linguaggi delle più innovative tecnologie.

Ideara e realizzata da SIMMETRICO Cultura, la mostra è prodotta da Alma, RTV Comercial de L’Avana e del centro Studio Che Guevara,

comprodotta dal comune di Milano e la Fabbrica del Vapore con il patrocinio e la collaborazione scientifica, per il contesto storico e geopolitico,

dell’Università degli studi di Milano e dell’Università IULM. Catalogo Skira.

Alla base dell’evento. l’accordo di collaborazione cinquantennale siglato da ALMA con il Centro Studi per la valorizzazione dell’Archivio,

patrimonio d’interesse universale riconosciuto dall’Unesco nel 2014, con l’inserimento del progetto “Memoria del Mondo”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...