SIGMA SD QUATTRO H PRIME IMPRESSIONI – TEST PARTE 1

Sigma-a-confronto

Su Nadir Magazine le prime impressioni sulla Sigma sd Quattro H, la mirrorless dotata di sensore Foveon formato APS-H (più grande dell’APS-C e più piccolo del Full Frame). Una prima prova sul campo durante il recente 2° Incontro Foveon a Caramanico. Il test definitivo verrà effettuato durante l’estate.

Dice Rino Giardiello all’inizio dell’articolo “E’ la solita Sigma sd Quattro, solida e ben costruita, molto piacevole da impugnare ed adoperare. Non è piccola né leggera, ma – nonostante la forma inusuale – ha un’ergonomia che trovo perfetta. L’unico modo per distinguere i due modelli è la piccola H sul frontale, forse fin troppo discreta. Per ulteriori commenti e foto relative al corpo macchina rimando quindi al precedente articolo. L’ultimo firmware ha reso un po’ più reattivo l’AF, ma resta una macchina lenta. In compenso, come già rilevato per la versione APS-C, è molto preciso ed affidabile.”, ma vale la pena passare dalla sd Quattro “liscia” alla sd Quattro H o, nel caso di primo acquisto, spendere 5-600 Euro in più? Nell’articolo si fa il punto della situazione anche se in via del tutto provvisoria in quanto si tratta solo di prime impressioni ed il vero test verrà pubblicato dopo l’estate.

SigmaSDQH-geranio-crop.jpg

L’articolo completo è su Nadir Magazine.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...