LA TRIDIMENSIONALITA’ DEL FOVEON CON LA SIGMA SD QUATTRO

TEST APPROFONDITO DELLA SIGMA SD QUATTRO

SigmaSDquattro_08b800.jpg

Su Nadir Magazine di oggi, la seconda ed ultima parte del test della Sigma sd Quattro, senz’altro uno dei più approfonditi che siano stati pubblicati. Il test di Rino Giardiello, dopo diversi mesi di uso quotidiano della Sigma sd Quattro, ha messo in evidenza il problema dei riflessi verdi del sensore Foveon Quattro in alcune situazioni di luce ed a impegnarsi a trovare la soluzione per eliminarli del tutto o in buona parte. Se siete interessati a capire meglio il mondo Foveon ed il comportamento reale su strada della Sigma sd Quattro, questo è l’articolo giusto.

Quanto scritto nell’articolo vale anche per la sorella maggiore – la nuovissima Sigma sd Quattro H uscita all’inizio dell’anno – uguale in tutto e per tutto alla APS-C, anche la densità e le dimensioni dei pixel, salvo – ovviamente – la maggiore risoluzione. Un modello molto interessante che promette eccezionali prestazioni e sarà presto oggetto di una nostra prova ma, prima di fare il passo alla H dalla “normale” sd Quattro, dalla SD1 o dai modelli precedenti, tenete presente che la maggior parte delle ottiche APS-C già possedute non saranno in grado di coprire il sensore di maggiori dimensioni ed occorrono ottiche Full Frame con un fattore di crop di 1.3x. Non possedendo ottiche FF, la H diventa, di fatto, identica alla versione APS-C e l’investimento nel nuovo corpo è del tutto inutile.

TEST MAMIYA ULD 210MM F/4 IF

Mamiya-210_03.jpg

Un “vecchio” obiettivo per il medio formato che può essere interessante recuperare per le fotocamere digitali. Mamiya produce gli obiettivi marcati Phase One (migliorati per il digitale), mentre Schneider realizza per Phase One una seconda serie di ottiche, dotate però di otturatore centrale, ma né Phase One né Schneider hanno ereditato da Mamiya la focale di 210 millimetri. Oggi il Mamiya ULD 210mm f/4 IF è proposto da un numero alquanto ridotto di fornitori, che lo vendono a prezzi diversificati, con una media che si aggira intorno ai 1.600 Euro. Come va oggi sul digitale? La prova sul campo di Michele Vacchiano per Nadir Magazine.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...