ACQUA LINFA DI MADRE TERRA

Aqua et Mater500.jpg

Con il patrocinio del Comune di Faenza e dell’Unione della Romagna Faentina, il giorno 12 novembre  2016, alle ore 17:30, presso  la Galleria Comunale d’arte “ Voltone della Molinella”  a Faenza (Ravenna) s’inaugura  il progetto fotografico dal titolo “AQVA ET MATER, acqua linfa di Madre Terra contro ogni forma di abuso” di Silvia Boccato

Alla presenza del sindaco di Faenza Giovanni Malpezzi e Claudia Gatta, Assessore alle Politiche Sociali  e  alle  Politiche  e  Cultura  di Genere  del Comune di Faenza

intervengono la prof.ssa Gioia Di Cristofaro Longo, Presidente della LUNID – Libera Università dei Diritti umani e Ordinaria di Antropologia Culturale con “L’acqua è donna, l’acqua è madre”, l’attrice  Miriam Galanti, testimonial contro la violenza sulle donne con il cortometraggio “Metamorfosi”,  Antonio Marcelli Presidente del Centro sub nuoto club 2000 di Faenza. L’autrice Silvia Boccato presenta il progetto e il video di backstage.

La mostra, ad ingresso gratuito, è aperta dal Martedì alla Domenica fino al 26 novembre, data  del  finissage, in cui  intervengono  alle ore 17.30  Claudia Gatta, Assessore alle Politiche Sociali  e alle Politiche e  Cultura di Genere  del Comune di Faenza, Antonella Oriani, Presidente dell’Associazione Sos Donna di Faenza, Tiziana Asirelli, Sceneggiatrice e Regista della Compagnia delle Feste con la  lettura della poesia dedicata ad Aqua et Mater  e l’autrice Silvia Boccato.

Testo critico della mostra tratto dalla prefazione del catalogo “La rinascita di Ofelia “ di Marco Tonelli 

“Non so se l’invenzione scenica fotografica subacquea di Silvia Boccato possa dirsi la prima in tal senso, di certo non possiede la rallentata immobilità onirica o anticipatrice della morte, di un sonno mortale o di un sogno di rinascita come nei video Dreamers di Bill Viola, dormienti immobili sott’acqua né possiede la spettacolarità forzata di Ben Von Wong, che ha fotografato modelle in apnea a 25 metri di profondità sognando l’impossibile. Silvia Boccato non vuole stupire o sfiorare l’eccesso, stabilire record né primati, né parlare oltre lo spazio e il tempo. I suoi scatti sono legati ad una sensibilità intima, nascosta, quasi a costringere dolcemente lo spettatore o la spettatrice ad un rapporto privato…. “

vernissage:  sabato12 novembre 2016 ore 17.30                                                          finissage:  sabato 26 novembre 2016 ore 17.30                                                               orari di apertura: da martedì a Domenica ore  15.30 – 19.00 Mar. gio. sab. dom.  ore 9.00 – 12.30                                                                                                                          biglietto: ingresso libero

artista: Silvia Boccato

genere: fotografia, personale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...