TRIESTE SCIENCE+FICTION FESTIVAL

TSFF16-Manifesto-web.jpg

TRIESTE CITTÀ DELLA SCIENZA E DELLA FANTASCIENZA
DOMANI, MERCOLEDI’ 2 NOVEMBRE, AL VIA GLI INCONTRI DI FUTUROLOGIA

Trieste Science+Fiction Festival entra nel vivo con una giornata interamente dedicata alla scienza e alla fantascienza, domani, mercoledì 2 novembre.

Prenderanno infatti il via gli ormai consueti Incontri di Futurologia: un ciclo di conversazioni, a cura di Fabio Pagan, con scienziati e narratori per esplorare le nuove frontiere della ricerca scientifica e riflettere sugli intrecci fra scienza, letteratura e cinema. A ingresso gratuito, sono ospitati dal Magazzino delle Idee mercoledì 2, giovedì 3 e sabato 5 novembre dalle 10.30 alle 13.00.

Apre gli incontri domani Carlo Fonda dello SciFabLab del Centro Internazionale di Fisica Teorica, che promette di far vedere e toccare con mano alcune piccole grandi meraviglie della tecnologia quotidiana, che fino a pochi anni fa si potevano solo immaginare con l’aiuto dei racconti di fantascienza. A seguire, una conversazione con gli ingegneri-epistemologi dell’Università di Trieste: Paolo Gallina (recente vincitore del premio Galileo per la divulgazione scientifica con L’anima delle macchine) e Giuseppe O. Longo, per riflettere sul rapporto tra umani e tecnologia che continua ad ispirare film di successo e serie tv. E poi si va alla ricerca di nuove Terre nel cosmo con Paolo Molaro dell’Osservatorio astronomico di Trieste: dal recentissimo esopianeta Proxima Centauri b, scoperto appena dietro l’angolo, ai balzi spazio-temporali di Insterstellar.

Quanto alla fantascienza, sarà una giornata ricca di Anteprime in Concorso e Fuori Concorso.

Le proiezioni inizieranno al Teatro Miela alle 14.30 con la prima sessione di corti appartenenti alla sezione Fuori Concorso Fantastic Short, ma il primo titolo in Concorso verrà proiettato in Sala Tripcovich alle 15.00: Realive di Mateo Gil, sceneggiatore di Vanilla Sky e Mare dentro, che racconta una storia di ibernazione e resurrezione hi-tec. In Concorso domani anche Creative Control di Benjamin Dickinson, film che esplora la realtà aumentata e le relazioni interpersonali nella Brooklyn di domani; Mon Ange di Harry Cleven, poetica fiaba sci-fi tra una ragazza che non può vedere e un ragazzo che non può essere visto, dagli autori di Dio esiste e vive a Bruxelles; l’inglese Kill Command di Steven Gomez, che, in un ritorno ai temi di Terminator e Robocop, presenta un’unità d’élite dell’esercito inviata su di un’isola per testare i più recenti prototipi di macchine per uccidere; La rage du démon di Fabien Delage, brillante indagine sul ritrovamento di un film raro, affascinante e pericoloso, attribuito a George Méliès; Vulcania di José Skaf, ambientato in un luogo misterioso, perso nello spazio e nel tempo; e a mezzanotte l’austriaco Attack of the Lederhosenzombies di Dominik Hartl, zombie movie ambientato in un rifugio di montagna.

Sci-Fi Classix, la sezione dei grandi classici del cinema di genere in nuove edizioni restaurate e rimasterizzate, riporterà domani in sala un capolavoro della fantascienza sovietica come Per aspera ad astra di Ričard Viktorov.

Le sedi principali del Trieste Science+Fiction Festival saranno la Sala Tripcovich, grazie alla collaborazione della Fondazione Teatro Lirico Giuseppe Verdi, il Teatro Mielae il Magazzino delle Idee. L’adiacente palazzo della Casa del Cinema, sede delle principali associazioni di cultura cinematografica cittadine, sarà il quartier generale del festival.

Il manifesto ufficiale del Trieste Science+Fiction Festival è stato realizzato da Davide Toffolo, uno degli autori più rappresentativi della scena fumettistica italiana. Tra i suoi romanzi a fumetti, sono da ricordare: “Carnera”, “Pasolini”, “Il Re Bianco”, “Très!” e “Graphic Novel Is Dead”. È co-fondatore e voce della band Tre Allegri Ragazzi Morti, un progetto in cortocircuito multimediale tra musica e fumetto.

Trieste Science+Fiction Festival è organizzato dal centro ricerche e sperimentazioni cinematografiche e audiovisive La Cappella Underground con la collaborazione e il sostegno di: MiBACT – Direzione Generale CinemaRegione Autonoma Friuli Venezia GiuliaProvincia di TriesteComune di TriesteUniversità degli Studi di TriesteFondazione Teatro Lirico “Giuseppe Verdi”Fondazione CRTrieste, Fondazione Benefica Kathleen Foreman Casali, ARPA – LaREA.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...